Freccia Vallone 2021 – Percorso e favoriti

Presentazione della Freccia Vallone 2021, con analisi di percorso e favoriti.

di Dino Manca

Freccia Vallone 2021 – Percorso e favoriti

Chi conquisterà il Mur d’Huy?

Percorso

Edizione numero 85 della classica belga, che quest’anno partirà da Charleroi, ma manterrà lo stesso circuito delle passate edizioni. Solitamente, una gara abbastanza facile da prevedere dal punto di vista tattico, nonostante non manchino le salite (12) lungo il percorso. In altre parole, tutto ruota attorno al mitico Mur d’Huy.

Freccia Vallone 2021 percorso
Freccia Vallone 2021 – Percorso

Si tratta di 1,3 km al 9.6%, con una parte centrale killer che sfiora il 20%. E’ una salita che richiede esplosività, ma soprattutto grande intelligenza tattica. Uno sforzo extra troppo in anticipo e puoi dire addio alle tue possibilità di successo. Il posizionamento è un altro fattore chiave, non ci si può permettere di cominciare la salita troppo indietro, motivo per cui la lotta è sempre serrata quando ci si approccia a questi ultimi 1300 metri.

Freccia Vallone 2021 – Mur d’Huy

Favoriti

Primoz Roglic – E’ curioso che uno scalatore esplosivo e rapido come lo sloveno abbia negli anni snobbato questa gara, che sulla carta gli si addice perfettamente, viste le percentuali del muro finale. La facilità con cui ha domato tutti gli arrivi esplosivi in questa stagione lo rende l’automatico uomo da battere. Come sempre, il supporto di Jonas Vingegaard sarà cruciale per portarlo agli ultimi 5/600 metri del Mur nella miglior posizione possibile.

INEOS Grenadiers – Che squadra! Viene da chiedersi se il team britannico saprà sfruttare un collettivo che comprenderà scalatori come Adam Yates, Richard Carapaz, assieme a Michal Kwiatkowski, sesto lo scorso anno, ed ovviamente Tom Pidcock, in forma smagliante. Non è facile evitare lo scontro finale sul muro, ma questa squadra ha profondità e qualità per cambiare un copione apparentemente già scritto.

Julian Alaphilippe – Il francese domenica ha provato a far la differenza sul Cauberg, ma si è presto reso conto che le gambe non erano eccezionali. Continua dunque un trend che sembra vedere il campione del mondo leggermente al ribasso rispetto ai suoi standard. Non l’ideale per primeggiare in un arrivo simile, dove la brillantezza è tutto. Ovviamente, ciò non significa che gli manchi la classe per vincere, in un traguardo dove ha alzato le braccia nel 2018 e 2019, mentre ha come “peggiori” risultati i secondi posti di 2015 e 2016.

Michael Woods – Peccato per la caduta dei Paesi Baschi, che potrebbe avergli tolto dalle gambe giorni preziosi di corsa. La forma, comunque, non sembra affatto male, visto che ha fatto parte del gruppo di testa all’Amstel domenica. Il canadese è un corridore eccezionale nei muri con percentuali in doppia cifra, ma deve evitare di partire troppo presto: riuscirà a migliorare il terzo posto dello scorso anno?

Benoit Cosnefroy – Secondo lo scorso anno, l’esplosivo francese dell’AG2R non ha avuto un inizio di stagione facile, ma la sua prestazione alla Freccia del Brabante lascia ben sperare. Questo è un corridore di raro talento, specialmente quando si tratta di aprire il gas in brevi arrivi come questo. Non è ancora arrivata una grande vittoria nelle corse World Tour, ma la sensazione è che non manchi molto prima che si possa aggiornare questo dato.

Marc Hirschi – Lo svizzero sarà ai nastri di partenza della Freccia Vallone 2021 con l’obbiettivo di bissare il successo dello scorso anno. Purtroppo, sembra ancora esser lontano dal corridore che fece manbassa di podi e vittorie da agosto 2020 in poi, per cui non sarà facile.

Alejandro Valverde – Nessuno conosce questa gara meglio del capitano della Movistar, che ha vinto ad Huy ben 5 volte in carriera. Considerando lo stato di forma in cui versa, non dovrebbe chiudere lontano dalle prime 3-5 posizioni.

Max Schachmann – Il tedesco della Bora – Hansgrohe è chiaramente in ottima condizione e non c’è dubbio sul fatto che possa essere tra i protagonisti della Freccia Vallone 2021. Il suo miglior risultato in questa gara risale al 2019, quando chiuse al 5° posto.

Michael Matthews – Negli anni Bling è riuscito ad essere competitivo anche in arrivi impegnativi come questo, in cui ha centrato un 5° posto nel 2018. Certo, non ha le qualità per poter rispondere a scalatori più esplosivi, ma se dovesse ben gestirsi nella parte più dura ha il potenziale per stare nei primi 10.

Warren Barguil – Lo scorso anno il corridore dell’Arkéa cominciò il muro abbastanza dietro nel gruppo, ma riuscì comunque a chiudere con una top5, completando assieme a Dan Martin una rimonta impressionante. Certo, non avrà a sua disposizione un team all’altezza dei favoriti più quotati, il che potrebbe costargli ancora in termini di posizionamento, ma sarebbe strano se chiudesse fuori dalla top10.

David Gaudu – Lo scalatore classe ’96 della Groupama è uno dei corridori usciti meglio dal Giro dei Paesi Baschi. Sulla carta, dovrebbe adattarsi più alla Liegi che a questo finale, ma non va scartato a priori che possa centrare un risultato di prestigio. Dopotutto, ha concluso 9° nel 2017, quando si stava appena affacciando alla competizione con i grandi del World Tour.

Tadej Pogacar – La salita è forse troppo breve ed esplosiva per il motore dello sloveno, che chiuse al 9° posto lo scorso anno, ma quando si ha a che fare con un fuoriclasse non si sa mai cosa può succedere.

Jolly FantaBarCiclismo: Mauri Vansevenant – Quello che ha fatto il giovane belga all’Amstel Gold Race è davvero impressionante. La logica porta a pensare che sarà ancora al servizio di Alaphilippe, ma vista la sua condizione c’è da chiedersi se non possa provare a giocarsi le sue carte.

NB: La lista dei favoriti della Freccia Vallone 2021 potrebbe subire delle variazioni, qualora venissero aggiornate le startlist non ancora ufficiali.

Pronostico

Roglic
©Getty Images

Vista la condizione con cui arriva a questo appuntamento, è difficile trovare un corridore che possa battere Primoz Roglic su un arrivo del genere. Lo sloveno amerà affiancare nella sua bacheca questa corsa, assieme alla Liegi 2020.


Leggi anche: Tour of the Alps 2021 – Percorso e favoriti

Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le corse di questa stagione!

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.