Giro di Polonia 2021 – Favoriti 7a tappa

Percorso e favoriti della settima tappa del Giro di Polonia 2021.

di Dino Manca

Giro di Polonia 2021 – Favoriti 7a tappa

Un arrivo in volata per chiudere la settimana polacca.

Percorso

Per il secondo anno consecutivo, Cracovia sarà sede d’arrivo del Giro di Polonia. L’ultima tappa sarà praticamente priva di difficoltà altimetriche, con appena 889 metri di dislivello su 143 km da percorrere. Il finale, come nell’edizione passata, sarà caratterizzato da un circuito di circa 5 chilometri che andrà percorso tre volte.

Sul lato meteo, è prevista un’altra bella giornata, con tanto sole e poco vento.

Giro di Polonia 2021 - 7a tappa
Giro di Polonia 2021 – 7a tappa

Nulla da segnalare sul piano altimetrico per quanto riguarda il finale, che è perfetto per una volata di gruppo.

Giro di Polonia 2021 – Finale 7a tappa

Il circuito finale sarà caratterizzato da tre grandi rettilinei, interrotti da altrettante curve a gomito, nei quali, soprattutto all’ultimo giro, la battaglia per le prime posizioni sarà serrata. L’ultimo chilometro sarà completamente dritto, l’ideale per uno sprint di potenza.

Giro di Polonia 2021 – Planimetria circuito finale 7a tappa

Favoriti

Phil Bauhaus – Il velocista della Bahrain si è dovuto accontentare di un terzo posto nell’arrivo di tre giorni fa. Riguardando lo sprint, appare evidente che Mohoric, come spesso accade, sia stato troppo generoso e abbia lanciato il tedesco troppo presto, motivo per cui è quasi miracoloso che sia comunque riuscito a portare a casa un podio, considerando che ha dovuto saltare dalla ruota dello sloveno a quella di Olav Kooij, che veniva magistralmente lanciato da Dekker nella parte opposta della carreggiata.

Non c’è dubbio che la forma ci sia, così come la velocità, che gli ha permesso di vincere ben 5 volate di gruppo in stagione, ma servirà un’organizzazione migliore per conquistare la tappa di domani. In questo senso, non aiuta l’aver perso un uomo chiave come Heinrich Haussler.

Fernando Gaviria – Chi non muore si rivede! Dopo quasi un anno di siccità, il colombiano è finalmente tornato alla vittoria, con uno sprint che si spera gli abbia tolto un pò di pressione di dosso. Alla luce di quanto visto, non è certo impensabile che un Gaviria “sbloccato” possa prenderci gusto e vincerne un’altra.

Olav Kooij – La Jumbo-Visma sembra essere una delle formazioni migliori nell’impostazione degli ultimi 2-3 chilometri. A Rzeszow, un grande lavoro di Jos Van Emden, Christoph Pfingsten, Pascal Eenkhoorn e David Dekker ha permesso al giovane sprinter olandese di lanciare la volata da ottima posizione, ma Gaviria è semplicemente stato più forte. La prima vittoria World Tour sembra ormai dietro l’angolo per il classe 2001: sarà domani il suo giorno?

Alvaro Hodeg – Quanto di buono fatto nella tappa inaugurale è andato a sgretolarsi nella terza frazione, dove il treno della Deceuninck non si è proprio manifestato. Il risultato è stato uno sprint mancato per il colombiano, che aveva dimostrato di godere di ottima forma nell’arrivo di Chelm. Vedremo se, a giochi fatti, sarà possibile organizzarsi meglio per il Wolfpack, che non vanta effettivamente un vero e proprio ultimo uomo in startlist, ma dovrebbe comunque permettere ad Hodeg di disputare questa volta uno sprint dignitoso.

Max Kanter – In casa DSM stanno dimostrando di essere in grado di saper pilotare i propri uomini, e i risultati non si sono fatti attendere. La top5 di Kanter nella terza tappa e la vittoria di Arndt a Bielsko-Bjala sono puro ossigeno per la compagine tedesca, che sta vivendo un annata da incubo e si augura di poter centrare un altro risultato di livello con il suo velocista tedesco.

Edward Theuns – Il belga della Trek va tenuto in considerazione anche in un arrivo facile come questo, che può somigliare a quello di Budapest, dove vinse a maggio l’ultima tappa del Giro di Ungheria. Tuttavia, la mancanza di un treno vero e proprio rischia di costare sempre qualche posizione di troppo, che negli ultimi chilometri fa la differenza tra vincere ed accontentarsi di un piazzamento.

Hugo Hofstetter – Il francese della Israel sta bene, ma non è veloce abbastanza in questo tipo di arrivi. Un piazzamento in top10, comunque, dovrebbe essere ampiamente alla portata.

Jonas Rickaert, Max Walscheid, Jake Stewart, John Degenkolb ed Andrea Pasqualon sono tutte valide scommesse per centrare un piazzamento nella top10.

Jolly FantaBarCiclismo: Michael Schwarzmann – In mancanza di Ackermann, è il 30enne tedesco a disputare gli sprint per la Bora. Nonostante una punta di velocità non impressionante, è stato capace di chiudere all’ottavo posto nella terza tappa e, nelle giuste circostanze, dovrebbe essere in grado di ripetere un risultato del genere anche domani.

Pronostico

©Jumbo-Visma Team

La Jumbo-Visma è la squadra più attrezzata per un arrivo del genere: prima vittoria World Tour per Olav Kooij.


Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le corse di questa stagione!

Leggi anche: Giro di Polonia 2021 – Percorso e favoriti; Vuelta a España 2021 – Percorso e favoriti

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.