Giro di Svizzera 2021 – Favoriti 3a tappa

Percorso e favoriti della terza tappa del Giro di Svizzera 2021.

di Dino Manca

Giro di Svizzera 2021 – Favoriti 3a tappa

Tipica tappa da velocisti svizzera.

Percorso

Ci si sposterà ad ovest, verso il Canton Lucerna, in una frazione che prevede 182 km non troppo impegnativi. Essendo in Svizzera, però, sarà inevitabile dover superare qualche asperità nel finale, prima del probabile arrivo allo sprint. In totale, i corridori dovranno affrontare 2490 metri di dislivello.

Il meteo continuerà ad essere negativo: sono attesi temporali e forti piogge attorno alle 17 (previsti 9 mm!), con vento da nord sugli 8-10 km/h. Per la maggior parte della giornata, dunque, il gruppo avrà vento laterale.

Giro di Svizzera 2021 – 3a tappa

Botterwilerstrasse è la prima salita categorizzata di giornata: 2.5 al 7% non sono pochi, ma fortunatamente per i velocisti lo scollinamento avverrà a 60 km dalla conclusione.

Giro di Svizzera 2021 – Botterwilerstrasse

La seconda ed ultima salita categorizzata di giornata terminerà a 25 chilometri dalla conclusione: 3.4 km molto irregolari, con tratti in falsopiano intervallati da brevi rampe in doppia cifra, da cui deriva una media complessiva del 6%. Il brutto tempo potrebbe renderla più dura del previsto, soprattutto se squadre come la BikeExchange decidessero di mettersi in testa a forzare l’andatura. Un altro dentello di 700 metri al 7.4% andrà superato al termine della discesa, quando mancheranno ormai 16.5 km.

Giro di Svizzera 2021 – Ohmstalerstrasse

Il traguardo di Pfaffnau arriverà al termine di una decina di chilometri di falsopiano; nel rettilineo finale la strada tirerà leggermente all’insù.

Giro di Svizzera 2021 – Finale 3a tappa

Favoriti

Mathieu Van der Poel – Più dura sarà la tappa, maggiore sarà il vantaggio dell’olandese, che annuserà la possibilità di vestire in giallo a fine giornata, considerata la sua ormai esigua distanza da Kung (6 secondi). Abbiamo già visto quest’anno che VDP è capace di vincere anche sprint non particolarmente impegnativi, come nella prima tappa dell’UAE Tour, e la leggera pendenza dell’ultimo chilometro dovrebbe piacergli particolarmente.

Ivan Garcia Cortina – Il 4° posto odierno è stato fantastico dal punto di vista del morale per il 25enne della Movistar, che avrà domani un’altra ottima occasione per provare a lasciare il segno. Anche il finale in leggera pendenza è ottimo per le sue caratteristiche.

Michael Matthews – Dopo quest’oggi, l’australiano avrà voglia di rivalsa, in una tappa che si adatta sicuramente di più alle sue caratteristiche. Come anticipato in precedenza, è possibile che la BikeExchange possa provare ad aumentare il ritmo negli ultimi 30 km, il che dovrebbe ridurre la concorrenza, soprattutto vista la giornata di tregenda. Dopodichè spetterà a Bling finire il lavoro: riuscirà a centrare la sua prima vittoria stagionale?

André Greipel – Troppo dura per il Gorilla? Il 2021 è stato l’anno della rinascita per il 38enne della Israel, che ha di recente centrato due successi in Spagna, facendo rivedere sprazzi della grande velocità che l’ha contraddistinto in carriera. Non c’è alcuna garanzia che possa sopravvivere alle salite finali, ma se dovesse farlo, sarà un cliente scomodo in volata.

Mike Teunissen – L’olandese della Jumbo-Visma è alla ricerca di un posto nella squadra del Tour de France, grande obbiettivo stagionale. Nonostante un inizio di 2021 tardivo, ha di recente centrato risultati incoraggianti in Ungheria, dove ha disputato ottimi sprint contro velocisti del calibro di Meeus, Bauhaus, Dupont ed Eddie Theuns. L’esser riuscito a difendersi benone quest’oggi, chiudendo a poco meno di 2 minuti da Van der Poel, è incoraggiante dal punto di vista della forma.

Christophe Laporte – Come prevedibile, oggi il finale si è rivelato troppo duro per il francese della Cofidis, ma domani le sue possibilità dovrebbero aumentare. Sembra abbastanza evidente che la sua condizione non sia più quella primaverile, ma in uno sprint dovrebbe essere comunque capace di centrare un buon piazzamento. Oltretutto, sebbene la concorrenza non fosse di altissimo livello, la sua recente vittoria al Circuito di Vallonia ha ricordato quanto possa essere pericoloso in un traguardo in leggera ascesa come questo.

John Degenkolb – Questa tappa dovrebbe essere una buona occasione anche per il tedesco della Lotto Soudal, che di recente ha ottenuto ottimi risultati, come il 6° posto alla durissima Tro-Bro-Leon ed il podio alla Ronde Van Limburg. La sua tenuta in questo tipo di percorsi è un pò oscillante, ma fu uno dei pochi a sopravvivere alle tante salite della tappa inaugurale della Volta Valenciana, corsa peraltro sotto la pioggia, vincendo la volata dietro al vincitore Miles Scotson.

Anthony Turgis – Il francese della Direct Energie è stato uno dei corridori più consistenti di tutta la primavera. Certo, non è il più veloce in assoluto, ma se dovesse esserci un pò di selezione non sarebbe strano vederlo all’interno della top10 di tappa. Le sue gambe perlomeno non sembrano malvage, visto che oggi ha regolato in volata il gruppo dietro gli uomini di classifica.

Jordi Meeus – Il belga della Bora dovrebbe essere uno dei corridori più rapidi in caso di volata di gruppo. Sfortunatamente, le sue carenze in salita sono spaventose, come dimostrato quest’oggi, quindi non c’è alcuna garanzia che possa essere davanti a giocarsela. Da questo punto di vista, avrà molte più possibilità nella tappa di dopodomani.

Fred Wright – Il corridore della Bahrain è piuttosto bravo in percorsi mossi come questo, che possono ricordare il finale della 15a tappa della scorsa Vuelta, quando chiuse al 4° posto. In più, di recente ha disputato un ottimo sprint pianeggiante in Ungheria, chiudendo sul podio, a riprova di un costante miglioramento dal punto di vista della velocità. Difficilmente sarà in grado di vincere, ma potrebbe centrare un piazzamento in top10.

Jolly FantaBarCiclismo: Thymen Arensman – Bisognerà capire se i 10 minuti presi quest’oggi dal giovane olandese siano frutto solo di una brutta giornata o semplicemente una scelta tattica per avere più libertà nelle giornate successivo. Ad ogni modo, la sua distanza da Stefan Kung gli permetterà di poter cercare la vittoria di tappa dentro qualche fuga, e domani potrebbe essere una giornata in cui approfittarne, soprattutto se la pioggia dovesse rendere più difficile del previsto un inseguimento.

Pronostico

©Getty Images

Lo scenario più probabile è quello di uno sprint ristretto, ma chi sarà il più rapido? Michael Matthews.


Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le corse di questa stagione!

Leggi anche: Giro di Svizzera 2021 – Percorso e favoriti

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.