Giro d’Italia 2021 – Favoriti 5a tappa

Percorso e favoriti della quinta tappa del Giro d’Italia 2021.

di Dino Manca

Giro d’Italia 2021 – Favoriti 5a tappa

Nuova occasione per i velocisti.

Percorso

Dopo le fatiche della tappa odierna, gli uomini di classifica potranno fare un sospiro di sollievo. La frazione da Modena a Cattolica è la tipica frazione pianeggiante da prima settimana, totalmente priva di salite. Nel finale, tuttavia, ci si avvicinerà alla costa, quindi bisognerà fare attenzione ad eventuali sorprese legate al vento.

Il bollettino meteo prevede 60% di possibilità di rovesci all’arrivo, con vento da ovest tra i 16 ed i 20 km/h. Ciò significa il gruppo avrà vento principalmente a favore per tutta la giornata.

Giro d'Italia 2021 - 5a tappa
Giro d’Italia 2021 – 5a tappa

Gli ultimi 3500 metri saranno caratterizzati da alcune curve a gomito, che porteranno i corridori sul lungomare. Altra svolta verso sinistra ed ultima curva a gomito verso destra, poco dopo l’ultimo chilometro, prima del rettilineo conclusivo di via Del Prete. Come sempre, prendere l’ultima curva da buona posizione farà la differenza tra la vittoria e la sconfitta.

Giro d’Italia 2021 – Finale 5a tappa

Favoriti

Vento da ovest significa che nell’ultimo km ci sarà vento contrario, il che dovrebbe favorire i corridori più potenti. Scegliere il tempismo per lanciare lo sprint sarà quanto mai fondamentale: partire troppo presto significherà vanificare tutti gli sforzi fatti prima.

Tim Merlier – Alla luce di quanto visto a Novara, il belga non può che partire con i favori del pronostico per la tappa di domani. In particolare, è l’Alpecin-Fenix ad aver impressionato per solidità nell’accompagnare il proprio sprinter negli ultimissimi chilometri, dando l’impressione di essere la squadra meglio organizzata di tutte. Una volata di pura potenza dovrebbe essere ideale per il belga, che proverà a sfruttare la sua forma per andare ancora a segno.

Giacomo Nizzolo – Il velocista della Qhubeka è ancora alla ricerca della sua prima vittoria in carriera al Giro d’Italia, che non dovrebbe essere lontanissima se si considera il buon 2° posto di domenica, quando solo un grande Tim Merlier l’ha privato del successo. Le chiavi son sempre le stesse: buon posizionamento e scelta giusta del tempismo per lanciare lo sprint. A Novara si è fatto sorprendere da Merlier; riuscirà a rifarsi domani?

Dylan Groenewegen – E’ stato un buon rientro alle corse per il velocista olandese della Jumbo-Visma, che nel primo sprint dopo tanto tempo senza gareggiare ha portato a casa un discreto 4° posto. A rigor di logica, bisogna immaginare che questa volta possa disputare anche una volata migliore, visto che disporrà di un ottimo treno con Edoardo Affini e David Dekker.

Elia Viviani – Il veronese è reduce da un 3° ed un 4° posto nel difficile finale di ieri. La forma sembra piuttosto buona, gli manca lo spunto per sbloccarsi. Questa, in tal senso, potrebbe essere una grande occasione.

Caleb Ewan – Il cattivo posizionamento è un problema storico per il forte velocista australiano, che non ha potuto disputare lo sprint a Novara ed è sembrato piuttosto fuori forma anche nella tappa successiva, almeno per quanto riguarda la tenuta in salita. Un’altra occasione arriverà domani, ma gli uomini della Lotto Soudal dovranno fare un lavoro migliore se vorranno sfruttare appieno la sua velocità.

Peter Sagan – Lo slovacco ha bisogno dei punti per la maglia ciclamino, ma le volate piatte non sono esattamente il suo pane quotidiano. In più, perdere energie negli sprint intermedi gli toglie sempre quel qualcosa rispetto ai velocisti puri. Detto questo, se il meteo dovesse rendere il finale più difficile e tecnico, non sarebbe clamoroso vederlo vincere.

Fernando Gaviria – Il colombiano sembra in buone condizioni fisiche. Dopo l’errore costatogli lo sprint a Novara, la resistenza nella tappa di ieri è stata una discreta indicazione, sebbene lo sprint finale sia stato leggermente deficitario. Sarà interessante rivederlo in una volata pura come questa: avrà recuperato la velocità di un tempo?

Davide Cimolai – Sprint molto interessante ieri, valsogli la 2° piazza, ma nelle tappe completamente pianeggianti il 31enne di Pordenone non sempre è altrettanto efficace. Sicuramente, sembra essere arrivato al Giro d’Italia 2021 con delle buone gambe.

Matteo Moschetti – Il velocista della Trek ha chiuso al 6° posto la prima volata. E’ difficile che possa far meglio, visto il poco supporto a sua disposizione, ma un buon posizionamento all’ultima curva potrebbe permettergli anche di entrare nei primi cinque.

Jolly FantaBarCiclismo: Filippo Fiorelli – Che razza di tappa ha fatto oggi? Se dovesse aver smaltito le fatiche odierne, il “velocista” della Bardiani è un’ottima opzione ad 1 stella per la top10. Il suo 7° posto in quel di Novara è stato un buon inizio in questo Giro d’Italia 2021, sarebbe importante dare continuità a quel risultato con un altro piazzamento d’onore.

Pronostico

©Getty Images

E’ impossibile pensare che gli uomini della Lotto Soudal buttino via un’altra occasione. La squadra è qui per veder vincere Caleb Ewan, ed è quello che succederà domani.


Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le corse di questa stagione!

Leggi anche: Giro d’Italia 2021 – Percorso e favoriti

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.