Le Samyn 2021 – Percorso e favoriti

Percorso e favoriti della classica Le Samyn 2021.

di Dino Manca

Le Samyn 2021 – Percorso e favoriti

Edizione numero 53 della classica belga.

Con sole 7 squadre World Tour al via, il parterre del GP Le Samyn 2021 è decisamente meno ricco rispetto alle gare del weekend, però attenzione perchè proprio in queste corse si scoprono i corridori del futuro. Lo scorso anno, ad esempio, andò sul podio un certo David Dekker (maglia verde all’ultimo UAE Tour), mentre si impose Hugo Hofstetter, vincendo la volata dopo un finale particolarmente divertente.

Percorso

Da Quaregnon a Dour, per un totale di 205,4 chilometri vallonati nella provincia dell’Hainaut. Classica non eccessivamente dura nella parte iniziale, ma più ci si avvicina al traguardo, più ci sarà spazio per qualche attacco, anche se i muri non sono troppo esigenti: Cote de la Roquette (400 metri al 3.2%) e Cote des Nonettes (300 metri al 3.4%) faranno parte del consueto circuito di 26,5 km, che avrà anche dei settori in pavè, ed andranno ripetuti quattro volte. Il traguardo è posto in leggera ascesa.

Le Samyn 2021
Le Samyn 2021 – Cote de la Roquette
Le Samyn 2021 – Cote des Nonettes

Favoriti

Il fatto che si corra in un percorso non eccessivamente duro, non significa che basti essere velocisti per giocarsi la vittoria in volata. Non fate errori: per vincere a Le Samyn devi avere buone gambe, specialmente dal penultimo giro in poi, dove si forma solitamente il gruppetto che si gioca il successo.

Israel Start-Up Nation – Naturale partire dal vincitore dell’anno scorso Hugo Hofstetter, che ha iniziato la sua stagione al Tour des Alpes Maritimes et du Var, non certo congeniale alle sue caratteristiche. Il francese, pur avendo vinto solo questa gara, ha nel 2020 conquistato ben cinque top10 al Tour de France. Cosa aspettarsi poi da Sep Vanmarcke? Per il veterano, a podio sabato alla Omloop, sarà la prima partecipazione in carriera in questa corsa. Dovesse trovare le stesse gambe, chissà che non possa inventarsi un numero nel finale.

Alpecin – Fenix – La sorpresa della vigilia è la notizia che Mathieu Van der Poel sarà alla partenza di Le Samyn 2021 questo martedì, in quella che sarà la sua ultima gara prima della Strade Bianche. Sulla carta, il finale si adatta alla perfezione alle sue caratteristiche, per cui è facile considerarlo l’uomo da battere in assoluto. Un’altra carta da giocare sarà l’attuale campione belga Dries De Bondt, corridore molto offensivo, che potrebbe paradossalmente essere avvantaggiato tatticamente dalla presenza di Van der Poel nella corsa, che attirerà le attenzioni dei team avversari.

Aspetterà la volata Jasper Philipsen? L’anno scorso ha centrato vittorie anche in corse molto impegnative, come nella 15° tappa della Vuelta, ma quest’anno non ha iniziato bene la stagione. Difficile valutare il suo stato di forma attuale.

Deceuninck – Quick Step – La carta migliore per il Wolfpack dovrebbe essere Florian Sénéchal, molto pimpante sabato alla Omloop, vincitore nel 2019 e 5° lo scorso anno. Il francese quest’anno ha anche ottenuto un prestigioso podio alla Classica di Almeria. Alvaro Hodeg e Mark Cavendish saranno gli sprinter di riferimento in caso di poca selezione, mentre il veterano Tim Declercq sarà al via come outsider, ma attenzione perchè il gregario belga fa sempre bene in questa corsa: tre top10 negli ultimi 5 anni non sono un caso. Sarebbe molto bello se riuscisse a vincere la sua prima corsa da Pro.

Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux – La squadra col nome più lungo di tutto il WorldTour si presenta a Le Samyn 2021 come una delle più attrezzate. Aimé De Gendt conosce bene questa corsa, negli ultimi due anni ha sempre fatto parte del gruppo che si è giocato la vittoria, peraltro non andandoci lontanissimo: 2° nel 2019 e 2° nel 2020. Sarà l’anno buono?

Altro corridore valido è ovviamente Danny Van Poppel. Il velocista olandese alterna sprazzi di assoluto livello a preoccupanti periodi bui: un trend che ormai lo accompagna in tutta la sua carriera e che gli ha impedito di fare il salto di qualità definitivo che ci si aspettava. Da uno che fa 5° alla Gent-Wevelgem (2019) ci si può aspettare un buon risultato. Ultimo, ma non per importanza, Andrea Pasqualon, che alla Omloop ha mostrato segni di vita, salvo cascare a pochi km dal traguardo: peccato perchè sarebbe potuta arrivare una top10. Il veneto punta a migliorare il 16° dello scorso anno.

AG2R Citroen – Spedizione molto giovane per il team francese, che avrà in Marc Sarreau l’uomo più veloce. Il 22enne Damien Touzè e Lawrence Naesen saranno invece le opzioni più affidabili in caso di corsa particolarmente dura. Non sarebbe una sorpresa vedere uno dei due nella top10 finale.

John Degenkolb – Tra i migliori alla Kuurne, il tedesco sembra esser tornato il corridore di un tempo. L’arrivo gli si addice, la condizione sembra esserci: un piazzamento tra i primi 5 è l’obbiettivo minimo per lui.

Amaury Capiot – Passato quest’anno all’Arkéa Samsic, il velocista belga è un corridore abbastanza completo che ha iniziato la stagione 2021 col piede giusto. L’obbiettivo sarà quello di migliorare l’11° posto ottenuto tre anni fa, suo miglior risultato in questa corsa. Se dovesse avere le stesse gambe di sabato, che gli hanno permesso di chiudere 12° nel gruppo vincente della Omloop, non è da escludere.

Jonas Iversby Hvidberg – Che prestazione per il 22enne norvegese alla Kuurne! In fuga dal primo chilometro di corsa, il campione europeo u23 della Uno-X Pro Cycling ha sempre tenuto le ruote di Van der Poel ed è riuscito ad avere le forze per sprintare nel finale, centrando un prestigioso 18° posto. Un risultato che da morale ed è assolutamente ripetibile, o migliorabile, in questa corsa.

Jempy Drucker – Il lussemburghese della Cofidis è solito ben figurare nelle classiche primaverili, ma non ha fatto bene nel weekend. Essendo questa la sua terza corsa in 4 giorni, la speranza è che la condizione possa crescere, in quella che sarà la sua prima partecipazione assoluta a Le Samyn.

Jolly FantaBarCiclismo: Cedric Beullens – Il classe ’97 della Sport Vlaanderen è un passista dalle buone potenzialità: prima di gareggiare tra i Pro ha collezionato podi e top5 in corse giovanili importanti come Fiandre e Omloop u23. Quest’anno si è presentato con un 17° posto di tutto rispetto alla sua seconda Omloop. E’ chiaramente una scommessa da 1 stella, ma la top10 potrebbe essere nelle corde.

Pronostico

Van der Poel non ha mai corso a Le Samyn

Dopo aver perso per un soffio la Kuurne, un affamato Mathieu Van der Poel farà suo il GP Le Samyn 2021. La forma è troppo buona per non approfittarne.


Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le classiche di questa stagione!

Kuurne Bruxelles Kuurne

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.