Mondiali di ciclismo 2021 – Favoriti cronometro maschile

Presentazione della prova a cronometro maschile Elite dei Campionati Mondiali di ciclismo 2021, con analisi di percorso e favoriti.

di Dino Manca

Mondiali di ciclismo 2021 – Favoriti cronometro maschile

Sarà la prova a cronometro individuale maschile ad aprire i Mondiali di ciclismo “Fiandre 2021”.

Percorso

Si partirà da Knokke-Heist, sulla costa nord-occidentale delle Fiandre, per poi scendere fino alla mitica Bruges, in un percorso di 43.3 chilometri totalmente pianeggiante, nel quale sarà possibile sviluppare grandi velocità, ma sarà fondamentale saper dosare le energie.

Meteo

Il vento, sempre un fattore in questo tipo di prove, soffierà attorno agli 8-10 km/h da est-sud/est e dovrebbe mantenersi costante per tutto il pomeriggio, con una leggera variazione d’intensità verso le 17. Questo potrebbe far pensare ad un leggero vantaggio per gli ultimi partenti, soprattutto per via del lungo tratto finale in cui il vento dovrebbe essere a favore. Non risulta al momento la possibilità di precipitazioni, ma conoscendo la variabilità del meteo in Belgio nulla può esser dato per scontato.

Campionati Mondiali di ciclismo 2021 – cronometro maschile Elite

Anche la planimetria parla chiaro: lunghi rettilinei, poche curve e tanto, tanto tempo da percorrere in posizione aerodinamica: è davvero una prova ideale per gli specialisti.

Campionati Mondiali di ciclismo 2021 – planimetria cronometro maschile Elite

Favoriti

Stefan Kung – La grande sorpresa degli Europei è stato il ritorno dello svizzero su dei livelli mai raggiunti in questa stagione. Tempismo perfetto, in questo caso, dal momento che una settimana dopo sarebbe arrivata la grande occasione iridata. Dal punto di vista tecnico è difficile pensare ad un percorso migliore per il motore dell’elvetico, ma una prova di 43 km è differente da una di 22, quindi sarà fondamentale riuscire a gestirsi al meglio.

In passato ha sofferto le lunghe distanze, come nel Mondiale di Harrogate 2019, dove chiuse solo 10°. Quest’anno, tuttavia, ha disputato una grande cronometro di 44 km a Tokyo, in un percorso che si adattava decisamente peggio rispetto alla pianura belga, quindi la logica suggerisce che sarà uno dei grandi favoriti per il successo.

Filippo Ganna – Il campione del mondo in carica ha chiuso al 2° posto la cronometro europea, probabilmente pagando a caro prezzo gli sforzi della staffetta disputata il giorno precedente. C’è dunque motivo di ottimismo, per una prova che, almeno sulla carta, dovrebbe essere perfetta per la “cilindrata” del piemontese, che quest’anno ha forse deluso qualche volta di troppo, ma resta pur sempre di primissimo livello. La competizione sarà agguerritissima e le differenze potrebbero essere minime, ma la riconferma è senz’altro possibile.

Remco Evenepoel – La prestazione del belga nella cronometro di Trento è stata piuttosto impressionante, perchè arrivata meno di una settimana dopo il suo ritiro, causa problemi intestinali, dal Benelux Tour. E’ facile pensare che questa cronometro sarà forse il più grande obbiettivo stagionale per il classe 2000 della Deceuninck Quick – Step, che avrà la motivazione in più di correre nelle strade di casa. In particolare, è interessante rimarcare il suo 2° posto nella lunga cronometro di Harrogate due anni fa, quando chiuse alle spalle del solo Rohan Dennis dopo 54 km, in quello che fu il suo “battesimo” iridato nella categoria più prestigiosa.

Dal punto di vista della freschezza, ha dimostrato ad agosto di essere forse il corridore più in palla in assoluto, e visto il suo rendimento nelle due gare degli Europei di Trento non c’è motivo di credere che non sarà lo stesso anche domenica.

Wout Van Aert – Il secondo pretendente in casa Belgio è il fenomeno della Jumbo-Visma, squadra che, a detta di molti, ha a disposizioni le bici migliori per questa disciplina. Se è vero che la gara in linea sia dichiaratamente il grande obbiettivo del nativo di Herentals, è altrettanto vero che nelle prove a cronometro disputate quest’anno abbia spesso fatto il vuoto, come nella Tirreno-Adriatico, quando vinse alla grande su Ganna e Kung, e nell’ultima crono del Tour de France, dimostrandosi nettamente superiore alla concorrenza in una prova prevalentemente piatta di circa 31 chilometri. Dopo essersi messo al collo la medaglia d’argento lo scorso anno, riuscirà a fare lo step successivo?

Stefan Bissegger – Lo svizzero è andato al di sotto delle aspettative nella prova di Trento, chiudendo ampiamente dietro il suo connazionale. Questo non è incoraggiante in vista di una prova che sarà lunga il doppio, tenendo a mente anche le difficoltà avute al Tour nella cronometro di 30 chilometri, dove chiuse “appena” 5°.

Kasper Asgreen – Il danese si è confermato solido agli Europei, ma non abbastanza vicino ai favoritissimi. Ecco perchè migliorare il 6° posto di Imola 2020 sarebbe già da considerarsi un buon risultato.

Edoardo Affini – Il mantovano cercherà di inserirsi nella lotta per la top5, risultato possibile vista la forma dimostrata di recente agli Europei. Ha però da sfatare il tabù dei lunghi chilometraggi, soprattutto quando si supera i 40. Il riferimento più credibile è il 16° posto al Mondiale 2019, mentre fu 14° nei quasi 32 km di Imola lo scorso anno.

Remi Cavagna – Il brutto risultato dell’Europeo lo relega ad outsider per la top5, mentre sembra difficile vederlo sul podio.

Max Walscheid – Il tedesco è un interessante outsider per la lotta alla top5, anche se la distanza potrebbe essere un po’ troppo ampia per le sue caratteristiche. I miglioramenti di quest’anno però sono sensibili, quindi potrebbe anche essere alla portata. Dopotutto, un percorso così pianeggiante dovrebbe essere un sogno per un corridore con la sua potenza.

Tadej Pogacar – Il tipo di percorso non lo aiuta, lo abbiamo già visto a Trento. E’ difficile pensare che possa far meglio di una top10.

Ricordiamo a tutti i fanta-giocatori del nostro FantaBarCiclismo che, causa concomitanza con la Eschborn-Frankfurt, la cronometro del Mondiale non farà parte del torneo classiche di questa stagione. Ci sarà, invece, la gara in linea di domenica prossima!

Pronostico

©Getty Images

Una cronometro che si preannuncia molto equilibrata e si deciderà sui dettagli. Vista la condizione con cui è uscito dagli Europei, mi aspetto una prestazione sontuosa da parte di Remco Evenepoel.


Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le corse di questa stagione!

Leggi anche: Eschborn-Frankfurt 2021 – Percorso e favoriti

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.