Tour de France 2021 – Favoriti 9a tappa

Percorso e favoriti della nona tappa del Tour de France 2021.

di Dino Manca

Tour de France 2021 – Favoriti 9a tappa

Un’altra giornata difficile sulle Alpi per chiudere la prima settimana.

Percorso

La tappa alpina domenicale prevede un percorso relativamente breve (145 km), ma molto intenso. I corridori attraverseranno in sequenza quattro GPM, di cui un Hors Categorie, prima della lunga salita conclusiva verso Tignes, a 2.119 metri d’altitudine, nella stazione sciistica del dipartimento della Savoia.

Il maltempo dovrebbe accompagnare i corridori anche nella giornata di domani. Infatti, è prevista pioggia per tutto il pomeriggio, con vento che soffierà da ovest e sarà attorno ai 12/16 km/h. Sarà quindi laterale per la maggior parte della tappa.

Tour de France 2021 - 9a tappa
Tour de France 2021 – 9a tappa

Il primo GPM da affrontare sarà la Cote de Domancy: con questo tipo di percentuali, sarà difficile per i non scalatori entrare nell’attacco di giornata.

Tour de France 2021 – Cote de Domancy

Il Col du Pré è stato affrontato qualche settimana fa al Delfinato. Si tratta di una salita molto impegnativa, soprattutto nei 5 chilometri finali. Scollinamento a 64 chilometri dalla conclusione.

Tour de France 2021 – Col du Pré

Seguirà la salita di Cormet de Roseland: 6.1 km al 6.4%. Una volta scollinati (-55), i corridori cominceranno una lunga discesa che terminerà ai piedi della lunga ascesa finale.

Tour de France 2021 – Cormet de Roseland

Ufficialmente 20.8 km al 5.6%, ma la strada continuerà a salire ancora dopo il traguardo della montagna. In generale, una salita non particolarmente impegnativa come percentuali, ma il maltempo, l’altitudine e le salite precedenti la renderanno piuttosto dura.

Tignes

Dopo un breve tratto in falsopiano, subito dopo lo striscione dell’ultimo chilometro, la strada salirà leggermente negli ultimi 300/400 metri.

Tour de France 2021 – Finale 9a tappa

Favoriti

Richie Porte – Alla luce di quanto visto oggi, il Team INEOS dovrebbe pensare più al successo di tappa che alla vittoria finale. Uscito di classifica definitivamente, l’australiano ha lavorato a lungo quest’oggi, e dovrebbe potersi permettere una giornata in avanscoperta vista la sua distanza da Pogacar. Anche Tao Geoghegan-Hart è stato molto attivo nella fase iniziale della tappa odierna, ma è il tasmaniano che dovrebbe avere più chances in un arrivo in quota come questo.

Jakob Fuglsang – Lo scalatore dell’Astana aveva anticipato di esser proiettato verso un Tour da correre più in libertà e meno legato alle ambizioni di classifica. Essendo ora ad oltre 17 minuti dalla maglia gialla, non desterà preoccupazioni e dovrebbe essere la miglior carta da giocare per l’Astana in un arrivo come quello di domani. Inoltre, il danese gradisce particolarmente il maltempo, basti pensare alla sua vittoria alla Liegi, o alla tappa che vinse alla Vuelta sull’Alto de La Cubilla.

Michael Woods – Il canadese ha speso molto quest’oggi, ma non è andato lontano dall’impresa. Se dovesse ritrovare le forze nella notte, domani sarà un’altra buona occasione per cercare il successo parziale. Appare evidente che sia la miglior opzione in montagna per la Israel Start-Up Nation, al momento.

Miguel Angel Lopez – Quella di oggi non è certo stata una giornata da Superman per il piccolo scalatore colombiano della Movistar, caduto nelle fasi iniziali della tappa e crollato definitivamente nella classifica generale. Una tappa con una salita finale ad oltre 2000 metri dovrebbe essere molto invitante per le sue caratteristiche, ma avrà la forma per essere competitivo? Dopo la sua impresa al Mont Ventoux di due settimane fa, è incredibile vederlo in questo misero stato.

Sepp Kuss – L’americano è il “battitore libero” della Jumbo-Visma. Scalatore dalle qualità indubbie, ma anche tremendamente discontinuo, come purtroppo messo in evidenza anche dalla tappa di oggi.

Wout Poels – L’olandese della Bahrain dovrà far parte dell’attacco di giornata per difendere la maglia a pois. Questo potrebbe costargli energie preziose in ottica vittoria di tappa, ma non è detto che non possa unire l’utile al dilettevole.

Team BikeExchange – Due giorni in fila all’attacco per Simon Yates, ci riproverà anche domani? Purtroppo, la sua forma non sembra eccezionale, anche se il 6° posto odierno è senza dubbio un risultato incoraggiante. Visto il tipo di arrivo, potrebbe entrare in gioco anche Esteban Chaves, che dista ora 12 minuti da Pogacar e dovrebbe avere una certa libertà.

Abbiamo visto poco dall’australiano Lucas Hamilton in questo Tour de France 2021. Anche lui vittima della dura giornata di oggi, potrà concentrarsi sulla ricerca del successo di tappa. Se dovesse ritrovare le gambe che aveva in primavera, dovrebbe cavarsela piuttosto bene in questo tipo di percorsi.

Bora Hansgrohe – I tedeschi possono essere soddisfatti dopo la tappa odierna, vista la buona prestazione di Wilco Kelderman, ora saldamente all’interno della top10. Se dovessero decidere di mettere uno o più corridori davanti, Patrick Konrad ed Emmanuel Buchmann dovrebbero essere le loro migliori carte da giocare. In particolare, l’austriaco sembrava essere molto in palla nella tappa di ieri, non certo perfetta per le sue caratteristiche. Si potrebbe dubitare della sua tenuta in una salita come Tignes, ma la forma è tutto nel ciclismo e Konrad sembra averne a sufficienza per essere competitivo.

Nairo Quintana – La tappa di domani, sulla carta, dovrebbe essere perfetta per il colombiano dell’Arkea, ma quanto visto oggi non è incoraggiante dal punto di vista della forma.

Tadej Pogacar – Se dovessero giocarsela i “big”, lo sloveno vincerà agevolmente.

Jolly FantaBarCiclismo: Cristian Rodriguez – Lo scalatore spagnolo del Team TotalEnergies è arrivato a questo Tour con dei risultati piuttosto incoraggianti, come la vittoria della classifica generale in Rwanda, ma soprattutto un 5° posto alla Mont-Ventoux Challenge ed un 4° posto nella generale del Giro d’Occitania. Una tappa con così tanta salita dovrebbe prestarsi alle sue caratteristiche, quindi la speranza è che si possa vedere all’attacco.

Pronostico

©Getty Images

Fuga vincente di Jakob Fuglsang.


Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le corse di questa stagione!

Leggi anche: Tour de France 2021 – Percorso e favoriti; Tour de France 2021 – I cacciatori di tappe

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.