Tour of the Alps 2021 – Favoriti 5a tappa

Percorso e favoriti della quinta tappa del Tour of the Alps 2021.

di Dino Manca

Tour of the Alps 2021 – Favoriti 5a tappa

Ultimo atto.

Percorso

La quinta frazione del Tour of the Alps 2021 presenterà 2,728 metri di dislivello, in un percorso di 120.9 km totali a sud del Trentino, fino a Riva del Garda, rinomata località a nord del celebre Lago di Garda. Non una tappa semplicissima, caratterizzata da cinque ascese non lunghissime, ma da non sottovalutare. Il finale prevede un circuito con una doppia salita verso il Lago di Tenno, prima di concludersi definitivamente con la picchiata verso il traguardo di Via San Francesco, sulle sponde del lago più grande d’Italia.

Tour of the Alps 2021 5a tappa
Tour of the Alps 2021 – 5a tappa

Il Roncone sarà la prima ascesa di giornata: 5,3 km al 4.8%, che potrebbero essere decisivi per la formazione della fuga di giornata.

Tour of the Alps 2021 – Roncone

La salita del Passo Durone, probabilmente anche la più dura di giornata, è particolarmente irregolare e presenterà dei settori in doppia cifra. Sfortunatamente, è troppo distante dal traguardo perchè possa essere affrontata come si deve.

Tour of the Alps 2021 – Passo Durone

Una volta giunti per la prima volta sul traguardo di Riva, comincerà un circuito di circa 22 chilometri, da ripetere due volte, che avrà come protagonista la salita verso il Lago di Tenno: si tratta di oltre 9 chilometri al 5.6%, piuttosto regolari. L’ultimo scollinamento avverrà ad 11 chilometri dalla conclusione, che saranno fondamentalmente tutti in discesa.

Tour of the Alps 2021 – Lago di Tenno
Tour of the Alps 2021 – Finale 5a tappa

Favoriti

Gianni Moscon – A questo punto, per il Team INEOS non resta che sperare nel terzo successo di tappa. Il trentino dovrebbe essere ancora una volta la loro miglior carta da giocare in una frazione simile: salite non troppo lunghe, discese ed arrivo in pianura. Riuscirà il Trattore della Val di Non a centrare uno storico tris?

Astana – Chissà se dopo due giorni consecutivi in fuga sarà ancora Luis Leon Sanchez a tentare l’attacco da lontano. Rimasti ancora a secco di vittorie, i kazaki potrebbero puntare anche su Fabio Felline, che quest’oggi ha disputato una discreta prestazione ed ha accompagnato magistralmente il compagno Vlasov ai piedi dell’ultima salita. A livello di completezza, è anche uno dei più veloci, per cui dovesse inserirsi nell’attacco di giornata entrerà automaticamente a far parte dei grandi favoriti per la conquista della tappa.

Alessandro De Marchi – Sarà fondamentale per il friulano far parte del gruppo di testa nella giornata di domani, dato che ci saranno in palio gli ultimi punti per la maglia di miglior scalatore, attualmente sulle spalle dell’ungherese Dina, avanti sul Rosso di Buja soltanto di 1 punto. Dovesse dosare bene le energie, potrebbe anche tentare di giocarsi il successo di tappa.

Nicolas Roche – In fuga quest’oggi, l’irlandese della DSM ha mostrato una buona forma per tutta la settimana. In realtà, pensavo che si risparmiasse per la tappa di domani, che è sulla carta molto buona per le sue caratteristiche. Avendolo visto disputare ottimi sprint per tutta la settimana, dovesse riuscire ad entrare nella fuga di giornata, sarà uno degli uomini più pericolosi.

Felix Grossschartner – La Bora è un altro di quei team rimasti a bocca asciutta in questo Tour of The Alps 2021. Le caratteristiche dell’austriaco, oggi definitivamente uscito di classifica, si sposano bene con questa frazione, essendo piuttosto bravo in salite non troppo ripide come queste ed avendo anche una discreta velocità in caso di arrivo allo sprint. L’unica incognita è legata alle sue forze: dopo due giorni di fila in fuga, gli sarà rimasta benzina nel serbatoio?

Trek Segafredo – Attualmente 16° in generale, a meno di 50 secondi dalla top10, Gianluca Brambilla potrebbe essere interessato a recuperare ulteriori posizioni, dopo la buona prestazione odierna. Sulla carta, anche la tappa dovrebbe adattarsi alle sue caratteristiche, visto che ha mostrato in settimana anche un’insolita velocità allo sprint. Altre valide alternative potrebbero essere Antonio Nibali, bravissimo nella giornata di ieri, oppure il danese Skjelmose Jensen, entrambi abbastanza lontani da Yates (circa 7 minuti).

AG2R Citroen – Corridori come Bidard (7° a Naturno), Warbasse, Prodhomme, Hanninen, Gallopin o Bouchard son tutti capaci di entrare a far parte dell’attacco di giornata. Quest’ultimo dista 3:53″ da Yates, ma è anche il corridore che ha mostrato la miglior condizione durante la settimana.

Natnael Tesfatsion – L’eritreo ha provato quest’oggi ad entrare nella fuga di giornata, ma senza successo. E’ ancora difficile capire quale sia il suo vero potenziale, ma in una tappa del genere, senza salite esageratamente dure nel finale, potrebbe anche sorprendere. In fondo, non è un “su e giù” molto dissimile dalla tappa di San Marino della Coppi e Bartali 2021, nella quale chiuse 8°.

Ruben Guerreiro – La tappa sarebbe perfetta per il portoghese, che tuttavia è abbastanza vicino a Yates e difficilmente potrà unirsi all’attacco di giornata.

Nick Schultz – L’australiano ha confermato anche quest’oggi di essere in una forma notevole, scalando probabilmente meglio che mai nella sua carriera. Essendo compagno di Yates, è difficile ipotizzare che gli venga data carta bianca per andare all’attacco, ma è una buona scommessa nel caso si dovesse creare un raggruppamento prima del finale.

Daniel Martin – Con il disastro in discesa di quest’oggi, l’irlandese ha perso l’occasione per difendere il suo podio e centrare un buon risultato di tappa, scendendo a 4 minuti dal leader Yates. Al netto delle sue condizioni fisiche, da valutare, questo potrebbe dargli un pò di libertà nella ricerca del successo di tappa. Riceverà il via libera per attaccare?

Pello Bilbao – Sentirà profumo di vittoria e chiederà alla sua squadra di controllare la corsa? Improbabile, ma vista la sua bravura in discesa potrebbe anche non essere una mossa così folle. Sfortunatamente per lui, l’ultima discesa non è complicata come quella di oggi.

Jolly FantaBarCiclismo: Attila Valter – Il bulgaro ha smesso di giocare a nascondino e si è finalmente fatto vedere all’attacco quest’oggi, in una tappa che però purtroppo non si è messa bene per la fuga. Domani sarà un’altra occasione per lo scalatore della Groupama, che la le qualità per far bene.

Pronostico

©Getty Images

Non c’è due senza tre: Gianni Moscon!


Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le corse di questa stagione!

Leggi anche: Tour of the Alps 2021 – Percorso e favoriti

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.