UAE Tour 2021 – Favoriti 3a tappa

Percorso e favoriti della terza tappa dell’UAE Tour 2021.

di Dino Manca

UAE Tour 2021 – Favoriti 3a tappa

Primo test in salita di questo UAE Tour.

Percorso

Tappa che non dovrebbe riservare particolari difficoltà prima dell’ascesa finale a Jebel Hafeet. Si tratta di una salita di 10,5 km al 6,8%, che ha nella parte centrale le pendenze più impegnative (dal terzo all’ottavo km si sta sul 8,5% di media), per poi spianare negli ultimi 2 chilometri.
Riuscirà qualcuno a fare la differenza nella parte più dura o assisteremo ad uno sprint ristretto tra scalatori?

UAE Tour - 3 tappa Jabel Hafeet
UAE Tour – 3a tappa

Favoriti

I ventagli della tappa d’apertura hanno ben scremato la concorrenza nella corsa alla classifica generale, cosa ormai per pochi corridori.
Tadej Pogacar è balzato in testa dopo un’ottima cronometro, davanti a Joao Almeida per 5 secondi e Mattia Cattaneo per 18. Buona anche la posizione di Chris Harper a 33 dalla testa, mentre l’altro favorito della vigilia, Adam Yates, è quinto a 39 secondi dallo sloveno.

Questo significa che vedremo una corsa meno conservativa del solito? Può darsi.
Sicuramente, chi punterà solo alla tappa non dovrà fare calcoli particolari.

Joao Almeida – La Deceuninck ha il vantaggio di avere ancora in corsa per la classifica tre corridori validi in salita. Tolto il portoghese, naturale prima opzione del team belga, ci sono sotto il minuto Fausto Masnada ed appunto Mattia Cattaneo, che ha mostrato un’ottima condizione in questi primi due giorni.
Conoscendo l’istinto offensivo del WolfPack, entrambi potrebbero provare a mettere in difficoltà i team avversari, magari andando all’attacco nella parte centrale della salita.
Molto dipenderà da chi si prenderà la briga di scandire il ritmo in salita, ma Almeida ha già dimostrato di essere un osso duro da staccare. E a livello di velocità ha pochi rivali in caso di sprint.

Tadej Pogacar – Si è messa molto bene per lo sloveno. Essere in testa prima dell’arrivo in salita gli da il vantaggio tattico di non essere obbligato a rischiare e stare semplicemente a ruota. Majka e Formolo son due validi elementi, che si occuperanno di chiudere gli attacchi pericolosi per la sua leadership. Il Pogacar visto l’anno scorso ha la possibilità di vincere questa tappa sia attaccando che allo sprint.

Adam Yates – Vincitore a Jebel Hafeet lo scorso anno, lo scalatore di Bury sa bene come sfruttare al meglio le pendenze di questa salita. Ganna, Amador, Dani Martinez e Sosa hanno tutte le carte in regola per strapazzare gli avversari e portarlo in carrozza fino al momento dell’attacco. La domanda è: avrà la condizione per ripetersi? In caso di sprint ristretto, non ha la velocità per battere ne Almeida, ne Pogacar.

Sergio Higuita – Cliente scomodissimo qualora la tappa dovesse decidersi nella parte meno impegnativa. Il colombiano gode di un’ottimo sprint, ma ha spesso lasciato a desiderare in quanto a regolarità durante salite corse a ritmo costante.

Chris Harper – L’uscita di scena di Kuss gli da il vantaggio di essere il punto di riferimento della Jumbo-Visma per la classifica generale. Sarà all’altezza della situazione? In caso contrario, occhi puntati sul talento di Sepp Kuss.

Damiano Caruso – Il ragusano si trova nella stessa situazione, con sia Haig che Poels fuori dai giochi per il successo finale. La grande domanda è se entrambi accetteranno di mettersi al suo servizio o proveranno a giocarsi le proprie carte. In tal caso, potrebbe scapparci un piazzamento in top10.

Alexey Lutsenko – Altro grande sconfitto della prima tappa. Il kazako è solito volare nella prima parte di stagione, onde per cui è chiaramente un cliente da tener d’occhio, specialmente in salite relativamente brevi ed esplosive come queste. Se dovessero “allinearsi i pianeti”..

Patrick Konrad – La Bora – Hansgrohe è fuori dai giochi per la classifica generale, ma ciò non esclude che possano esserci discrete possibilità di far bene nei due arrivi in salita.
Assieme ad Emmanuel Buchmann, l’austriaco proverà a farsi valere in una salita che, a mio parere, gli si addice maggiormente. Se dovesse tenere nella parte più ripida, potrebbe anche essere da podio.

Alejandro Valverde – Qual’è la condizione del murciano? Avendo già annunciato che questo sarà il suo ultimo anno, vien da pensare che il meglio sia ormai alle spalle. Ma in una salita simile sarebbe un errore sottovalutarlo. Dopotutto, fu proprio l’Embatido ad alzar le braccia qui due anni fa.

Ben Hermans – Aspettando Froome, il belga potrebbe essere la miglior opzione in questa corsa per la Israel Start-Up Nation. La buona prestazione a cronometro odierna è un segnale importante in vista di domani. Se in giornata, Hermans ha le qualità per piazzarsi nei 10.

Jolly FantaBarCiclismo: Attila Valter – La casella riservata alle scommesse questa volta è affidata al 22enne scalatore bulgaro della Groupama – FDJ. Molto importante il fatto che i francesi gli abbiano dato la leadership in una corsa WorldTour, cosa che darà al ragazzo grandi motivazioni, ma anche responsabilità. Cominciare la stagione con una top10 sarebbe un risultato incoraggiante. Al modesto prezzo di 1 stella vale la pena dargli fiducia.

Pronostico

UAE Tour 2020 – Copyright Dario Belingheri/BettiniPhoto©2020

Il trenino della INEOS farà selezione, ma non sarà sufficiente per mettere in difficoltà Tadej Pogacar, che troverà la sua prima vittoria stagionale e metterà il sigillo su questo UAE Tour.


Gioca al FantaBarCiclismo e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le gare di questa stagione!

Leggi anche: UAE Tour 2021 – Percorso e favoriti

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.