Volta a Catalunya 2021 – Favoriti 1a tappa

Percorso e favoriti della prima tappa della Volta a Catalunya 2021.

di Dino Manca

Volta a Catalunya 2021 – Favoriti 1a tappa

Classica tappa “per velocisti” catalana.

Percorso

Tappa di 178 km con quasi 3,000 metri di dislivello, ma non fatevi ingannare dalle altimetrie ufficiali: questo è un percorso che ha visto in passato vincere corridori come Nacer Bouhanni, non proprio famosi per la loro tenuta in salita.

Volta a Catalunya 2021 – 1a tappa

Il 2a Categoria è lungo e pedalabile, così come il Port de Santa Fe del Montseny: 12 km al 4%, di cui solo i primi 4 supereranno il 6%, con un paio di settori al 7,7%. Una volta scollinati, a circa 1.300 metri, comincerà una lunga discesa che riporterà i corridori verso la Costa Brava. Ultima fatica di giornata sarà il breve Port de Collsacreu, posto a 17,5 km dal traguardo, che impegnerà il gruppo con 1,4 km al 6% di media.

Volta a Catalunya 2021 – Port de Santa Fe del Montseny
Volta a Catalunya 2021 – Port de Collsacreu

Favoriti

Il fatto che questa sia considerata una potenziale frazione per velocisti spiega anche il perchè della penuria di questi ultimi nella startlist. A dire il vero, abbiamo visto passate edizioni aprirsi anche con una fuga vincente a Calella, chiedere a Thomas De Gendt per maggiori informazioni.

Dal punto di vista tattico, è ragionevole pensare che, sebbene manchino squadre improntate su uomini veloci, ci siano comunque dei corridori che abbiano messo la tappa nel mirino, che è bene ricordare assegnerà la prima maglia di leader della classifica generale. Perchè possano arrivare allo sprint, ovviamente, servirà dare il via libera a pochi corridori e non troppo pericolosi. I primi 75 chilometri sono leggermente ondulati, ma abbastanza controllabili dal gruppo.

Peter Sagan – Arriva alla Volta a Catalunya 2021 dopo il 4° posto ottenuto sabato alla Sanremo, che è senz’altro positivo per il bi-campione del mondo slovacco visto che si trattava della sua prima classica stagionale. Considerando la forma mostrata nella Classicissima, questo tipo di percorso dovrebbe essere alla portata per mettere nel mirino la prima vittoria stagionale. Credo che vedremo gli uomini della Bora lavorare in testa al gruppo per ottenere uno sprint.

Daryl Impey – Il sudafricano non è mai stato uno sprinter puro, ma ha il giusto mix di resistenza e velocità che gli ha consentito di vincere in passato tappe simili. Il suo secondo posto lo scorso 28 febbraio alla Royal Bernard Classic suggerisce di fare grande attenzione al 36enne della Israel Start-Up Nation, che in questo tipo di corse è come un topo nel formaggio.

Clement Venturini – Il piccolo velocista dell’AG2R Citroen è anche tra i più resistenti in circolazione, ergo dovrebbe apprezzare una tappa simile, nella quale, a differenza dei “piattoni classici”, le sue chances di successo aumentano considerevolmente. Considerando la concorrenza, sarebbe sorprendente se concludesse lontano dal podio.

Max Kanter – Il tedesco del Team DSM è uno dei pochi velocisti puri presenti. Dovrebbe aver già una discreta confidenza con i percorsi ondulati spagnoli, visto che ha corso la scorsa Vuelta, ma la sua resistenza in una giornata con quasi 3,000 metri di dislivello resta un’incognita. Dovesse riuscire a superare le salite, sarà uno dei corridori più pericolosi sul rettilineo di Calella.

Matej Mohoric – Lo sloveno, reduce da una buona Sanremo, è un corridore tipicamente offensivo, ma anche in grado di saper fare discreti sprint. Una tappa del genere potrebbe spingerlo a provare la volata, nella quale è in grado di centrare un piazzamento, ma non va escluso che possa tentare anche qualcosa di differente nei pressi dell’ultimo chilometro.

Juan Sebastian Molano – Il colombiano è un velocista piuttosto sottovalutato. In passato lo abbiamo visto far parte dei treni di Fernando Gaviria, ma ha spesso mostrato di avere la velocità per centrare piazzamenti importanti, come nella 6° tappa dello scorso Giro d’Italia con arrivo a Matera, dove centrò una prestigiosa quarta posizione dopo un finale tutt’altro che semplice a livello altimetrico. Sfortunatamente, non avrà un vero e proprio treno a sua disposizione, dato che come spesso succede il Team UAE porta al via corridori più improntati alla salita, ma se dovesse riuscire a superare le difficoltà di giornata, potrebbe anche avere la velocità per far saltare il banco.

Reinardt Janse Van Rensburg – Il corridore della Qhubeka è un altro che a livello di caratteristiche si adatta alla perfezione a questo tipo di tappe: resistente quanto basta, con una buona velocità. Non sarà il più veloce, ma può ambire ad un piazzamento nei 10.

Dion Smith – Avrebbe preferito un finale leggermente più mosso, ma il neozelandese della Bike-Exchange dovrebbe essere un altro corridore capace di piazzarsi nei primi 10.

Juan Josè Lobato – L’andaluso è un corridore abbastanza veloce, ma altrettanto discontinuo. Non avendo corso da oltre 1 mese, non si sa con che forma arrivi a questa Volta a Catalunya 2021, ma nelle due classiche disputate tra fine gennaio e febbraio ha sempre concluso nel gruppo di testa, centrando anche un 10° posto al GP della Comunità Valenciana.

Viacheslav Kuznetsov – Il 31enne russo dovrebbe essere la miglior carta da giocare per la Gazprom in questa frazione. Essendo all’esordio assoluto in stagione, è difficile giudicare il suo stato di forma, ma ha le caratteristiche per centrare un piazzamento nei 10.

Jolly FantaBarCiclismo: Luis Angel Matè – Considerando il suo particolare interesse per la maglia di miglior scalatore, sommato al fatto che scalpiterà per portare a spasso l’arancio dell’Euskaltel Euskadi (bentornata), non sarebbe sorprendente se lo vedessimo in fuga a battagliare per i primi punti in palio sui GPM. Il che porterebbe punticini preziosi a coloro che dovessero sceglierlo nel nostro gioco. Il rischio è minimo, visto che si tratta di un corridore da 1 stella.

Pronostico

©Getty Images

Vittoria allo sprint e prima maglia di leader per Peter Sagan.


Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le corse di questa stagione!

Leggi anche: Volta a Catalunya 2021 – Percorso e favoriti

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.