Volta a Catalunya 2021 – Favoriti 3a tappa

Percorso e favoriti della terza tappa della Volta a Catalunya 2021.

di Dino Manca

Volta a Catalunya 2021 – Favoriti 3a tappa

Primo dei due arrivi in salita che decideranno questa corsa.

Percorso

La tappa non presenta particolari difficoltà altimetriche prima della salita conclusiva, si tratta solo di salire leggermente, ma costantemente, fino all’attacco dell’ascesa a Vallter 2000, stazione sciistica nella Provincia di Girona, che porterà i corridori ad un traguardo fissato a 2.125 metri.

Volta a Catalunya 2021 3a tappa
Volta a Catalunya 2021 – 3a tappa

L’inizio della salita sarà subito impegnativo, con un settore in doppia cifra che creerà un’importante scrematura del gruppo di testa dopo appena 3 chilometri. In generale, i primi 7 km saranno costantemente attorno al 8-9% e saranno intervallati da un solo falsopiano, prima di ricominciare a tirare dal 7 al 8% fino al traguardo.

Volta a Catalunya 2021 – Vallter 2000

Favoriti

INEOS Grenadiers – Sarà interessante capire come gestiranno tatticamente la situazione dopo la cronometro odierna, con Richie Porte attualmente miglior piazzato in classifica generale davanti ad Adam Yates di 1″, Geraint Thomas di 16″ e Carapaz di 46″. Considerando quanto visto oggi, la prova più sorprendente è stata senz’altro quella di Yates, che a questo punto si mette in una posizione molto privilegiata. Vincitore nel 2019, conosce bene questa salita e, vista la forma, cercherà di ripetersi. Di sicuro, c’è da aspettarsi un atteggiamento molto aggressivo da parte del team inglese.

Jumbo-Visma – Alla luce di quanto visto oggi si dovrebbe correre per Steven Kruijswijk, che occupa al momento la 4° posizione in classifica a soli 5 secondi dal leader Almeida. L’olandese sarà protetto da gregari di lusso come Sepp Kuss e George Bennett, sperando di trovarsi nella condizione di poter attaccare ed impensierire la leadership del portoghese. Non essendo rapidissimo, tantomeno esplosivo, per vincere avrà bisogno di staccare tutti gli avversari prima dell’ultimo chilometro, cosa non facile.

Joao Almeida – Il portoghese della Deceuninck guida attualmente la classifica generale, grazie all’ennesima prova a cronometro di livello. Dal punto di vista tattico l’impostazione della salita sarà presumibilmente difensiva, sperando che le altre squadre non imprimano un ritmo troppo violento, in modo da potersi difendere e magari reagire agli attacchi nel finale. Considerando il vantaggio tutto sommato risicato, difendere la maglia non sarà facile.

Simon Yates – Uno dei battuti quest’oggi, proverà a rifarsi in un terreno decisamente più favorevole. Considerando l’ottima prova a Prati di Tivo pochi giorni orsono, sarebbe sorprendente vederlo perdere le ruote dei primissimi in questa salita, che sulla carta si sposa maggiormente alle sue caratteristiche. Visto l’importante distacco dal leader (42″), spera di poter godere di maggiore libertà.

Nairo Quintana – Via il dente, via il dolore. Dopo il minuto e 10 perso quest’oggi a cronometro, per il colombiano non c’è alternativa all’attacco. In un arrivo ad oltre 2,000 metri in teoria dovrebbe trovarsi molto bene. La forma mostrata alla Tirreno suggerisce di tenerlo in considerazione come uno dei principali pretendenti alla vittoria di tappa, che se dovesse arrivare riaprirebbe tutto in ottica classifica generale, visto la frazione di dopodomani.

Hugh Carthy – L’inglese della EF ha fatto una prova contro il tempo nella media, perdendo una quarantina di secondi da Almeida. La mancanza di settori impegnativi nel finale è una brutta notizia per lui, che è certamente tutto tranne che rapido se si dovesse giocare la tappa in un gruppetto ristretto come 2 anni fa. Ciò significa che dovrà tentare qualcosa da lontano se non vorrà accontentarsi di un piazzamento.

Brandon McNulty – Altra brillante prestazione dell’americano del Team UAE, che col quarto posto a cronometro di quest’oggi si ritrova con lo stesso tempo del leader Almeida. Gli arrivi in altura non dovrebbero essere un grande problema per lui, che ha dimostrato alla scorsa Vuelta a San Juan di reggere bene oltre i 2,000 metri, ma va testato in un parterre di questa qualità. Sicuramente, sembra avere la condizione per poter stare quantomeno con i primi 10.

Enric Mas – Difficile valutare la forma del catalano, che dista ora 51″ dalla testa della classifica. Sulla carta, una salita così dovrebbe essere abbastanza favorevole alle sue caratteristiche, ma la sensazione è che la forma non sia abbastanza buona per tenere il passo dei primissimi.

Wilco Kelderman – Altro corridore difficile da decifrare, ma che come detto nella presentazione generale è solito difendersi bene nelle corse di inizio stagione. Essendo un regolarista, non gradirà gli aumenti di ritmo violenti che è probabile arriveranno da INEOS e Jumbo-Visma, ma se in buona giornata è capace di difendersi piuttosto bene in una salita del genere. Il suo precedente a Vallter 2000 è il 9° posto di due anni fa.

Jai Hindley – L’australiano del Team DSM ha perso quest’oggi un’enormità di tempo a cronometro (1:52″), il che non è affatto una sorpresa, ma rimarca ancora una volta quanto sia lontano dall’avere la completezza per poter impensierire corridori più completi in ottica corse a tappe. Nonostante una forma evidentemente ancora lontana dal top, è lecito aspettarselo tra i primi 10 in una salita del genere, visto le sue qualità da scalatore.

Jolly FantaBarCiclismo: Harold Tejada – In mancanza di capitani di lusso, sarà curioso seguire la prova del colombiano classe ’97 dell’Astana, che ha fatto quest’oggi una prova tutto sommato discreta a cronometro. Qualche segnale di vita è arrivato al Tour du Var in questo inizio 2021, chiuso al 18° posto, mentre la scorsa stagione ha fatto vedere lampi interessanti nella tappa del Grand Colombier (15°) e alla Mont Ventoux Challenge, conclusa al 6° posto. Si tratta, naturalmente, della tipica scommessa da 1 stella.

Pronostico

©Getty Images

La forma sembra troppo buona per non pensare ad una vittoria di Adam Yates.


Scarica FantaBarCiclismo gratuitamente su Google Play Store e sfida i tuoi amici, il modo migliore per godersi le corse di questa stagione!

Leggi anche: Volta a Catalunya 2021 – Percorso e favoriti

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.